Associazione C.A.R.E.S. DIVINA MISERICORDIA
(Centro Associativo Recupero Educativo Sociale)
Piccolo Brevario dell’Associato
(Preghiere - Cenacoli - Norme)
ANNO 2015
Prima Edizione ANNO 2013
Seconda Edizione ANNO 2015
Indice
Scheda d’Iscrizione Pag. 5
Presentazione » 6
Chi siamo » 9
Il Padre Fondatore » 9
Spiritualità dell’Associazione » 10
Lectio Divina » 11
Preghiere del Mattino » 12
Ti Adoro » 12
Padre Nostro » 12
Ave Maria » 12
Gloria al Padre » 13
Salve Regina » 13
Angelo di Dio » 13
Credo Apostolico » 14
Lodi del Mattino » 15
Domenica » 15
Lunedì » 21
Martedì » 27
Mercoledì » 32
Giovedì » 37
Venerdì » 42
Sabato » 47
I Cenacoli » 57
La Coroncina alla Divina Misericordia » 57
Premessa » 58
Litania alla Divina Misericordia » 62
- 3 -
- 4 -
Novena alla Divina Misericordia Pag. 65
Preghiera della Sera » 75
Vespri » 76
Domenica » 76
Lunedì » 84
Martedì » 92
Mercoledì » 100
Giovedì » 108
Venerdì » 116
Sabato » 124
Via Crucis » 134
Litanie Bibliche » 149
Preghiere di Guarigione » 151
Preghiera per la Guarigione Interiore » 153
Preghiera di Guarigione » 155
Preghiere di liberazione del Male » 158
Al Signore Gesù » 158
A Maria » 158
A San Michele » 159
Preghiera per benedire i luoghi di vita e di lavoro » 159
Preghiera contro il maleficio » 160
Preghiera di Liberazione (Salmo 90) » 161
Norme per un corretto svolgimento del Cenacolo
di preghiera dell’Associazione C.A.R.E.S. » 162
Contatti » 168
Formazione e Attività dell’Associazione » 172
2016 2017 2018 2019 2020
2021 2022 2023 2024 2025
- 5 -
Presentazione
Questo piccolo manuale di preghiera dell’associato, è una
guida che viene utilizzato dai Cenacoli della C.A.R.E.S. Divina
Misericordia sparsi in tutta Italia e all’estero (India,
Germania, Belgio, Inghilterra) riunendosi nelle case private
o in Chiesa. Ma noi dobbiamo capire la definizione
della preghiera. Possiamo dire che non è possibile definire
l’uomo senza ricorrere alla comprensione della preghiera.
Ma ugualmente non possiamo comprendere la vera natura
e lo scopo della preghiera senza comprendere la vocazione
attuale dell’uomo. Chi è l’uomo che prega? E’ pregare il riflettere
sul mistero del proprio essere? E’ preghiera l’atto
di chi ammira la grandezza dell’universo o cerca di comprendere
il significato della propria esistenza? Certo, questi
sono atti fondamentali dell’uomo, in essi egli esprime
la sua dignità e la sua dinamica verso il vero ed il bene, ma
non si può definire tutto ciò preghiera.
Per coloro che vogliono incontrare e sperimentare la realtà
della preghiera, c’è bisogno, a mio avviso, di tre punti:
1. La Fede in un Dio personale, vivente.
2. La Fede nella sua presenza reale di Dio.
3. Fiducia che il Dio che ci ha parlato e continua a rivelarsi
ascolterà le nostre preghiere.
Nel primo punto non si parla a un’idea o ad una cosa o ad
una forza.
Chi prega sa di trovarsi di fronte alla Sapienza Suprema
che la conosce. Non basta una fede nel significato della vita
- 6 -
o in una persona umana, occorre la fede in Dio, nell’Amore.
Nel secondo punto chi prega ha Fede nella reale ed attiva
presenza di Dio che si rivela e ci invita così alla risposta.
Una vera presenza è possibile solo come risposta alla rivelazione
di Dio. La Fede vive per mezzo della preghiera.
Difatti la Fede vive nella sua essenza, non è altro che preghiera.
Nel momento in cui crediamo realmente, ci esprimiamo
nella preghiera e laddove cessa la preghiera , cessa
anche la Fede viva.
Nel terzo punto la preghiera, quindi, suppone un rapporto
“ tu-io”, “ io-tu”. La Fede che da forza alla preghiera, si
può considerare così: “ Tu sei ed io sono per mezzo di te e
tu mi inviti a vivere con te”. Il credente che non pensa di
dover risvegliare Dio, si esprime drasticamente nel profeta
Elia: “Elia cominciò a prendersi gioco di loro, dando questo
consiglio: “gridate più forte. Egli è certamente Dio, ma
forse è occupato o ha degli affari o è in viaggio, può anche
essere che dorme e si sveglierà”. (1RE 18,27).
Questi tre punti della preghiera si verificano ovunque vi
sia religione autentica. Ciò però non esclude che la concettualizzazione
possa non essere così chiara. Può accadere
che qualcuno si dichiari perbenista mentre in realtà prega
e considera Dio con un “Tu”. Dove si prega con fiducia e
con Fede viva, la vi è la presenza dello Spirito di Dio. E la
Grazia di Cristo non rimane assente, anche se chi prega
non conosce né Gesù né il mistero della Trinità.
Il seguente libretto è uno strumento dei Cenacoli che si riuniscono
tre volte al mese cioè il I° martedì, III° martedì e il
giorno 22 di ogni mese. Nel messaggio a Medjugorje nel
- 7 -
1997 la Madonna dice: “ Vi ricordo, figli miei, che per sconfiggere
il male abbiamo bisogno di pregare costantemente
senza stancarci mai, nonostante tutte le difficoltà che incontriamo,
non ci separiamo mai dalle preghiere quotidiane
e le tante Messe della Domenica”.
Lo scopo di tale libretto è
1. Conoscenza dell’Associazione C.A.R.E.S. Divina
Misericordia.
2. Nascita dei Cenacoli.
3. Accoglienza di tutti i fratelli e sorelle che chiedono
di conoscere Dio e l’aiuto sociale.
Ringrazio il Presidente Religioso, il Presidente Laico, il
Vice Presidente, tutti i Consigli Regionali, i capo gruppi
dei Cenacoli e tutti voi che siete strumento di evangelizzazione.
Vi ricordo con affetto e stima nella mia povera ed umile
Preghiera.
Vostro Padre Angelo Coronella
Presidente Generale
- 8 -
- 9 -
- 10 -
- 11 -
Preghiere del Mattino
- 12 -
- 13 -
Credo Apostolico
Io credo in Dio, Padre Onnipotente,
creatore del cielo e della terra;
e in Gesù Cristo, suo unico Figlio,
nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo,
nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato,
fu crocifisso, morì e fu sepolto;
discese agli inferi;
il terzo giorno risuscitò da morte;
salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre Onnipotente;
di là verrà a giudicare i vivi e i morti.
Credo nello Spirito Santo,
la Santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi,
la remissione dei peccati,
la risurrezione della carne,
la vita eterna.
Amen.
- 14 -
- 15 -
Lodi del Mattino
DOMENICA
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e Ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 16 -
Ti prego, Ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp .51-54.
DAL SALMO 148: Ogni creatura lodi il Signore
Antifona Opere tutte del Signore, benedite il Signore,
lodatelo e ringraziatelo, sempre.
Sole e luna
stelle tutte, lucenti di speranza,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
Piogge e rugiade,
venti tutti, messaggeri di pace,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
Primavera e autunno, estate e inverno,
stagioni tutte, promesse di vita,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
Notte e giorno, mattino e sera,
nel vostro mai stanco succedersi
di speranza in speranza,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
- 17 -
Monti e colline, laghi e fiumi,
oceani di incanto e di mistero di vita,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
Sorgenti e ruscelli, fiori ed alberi
di primavere promettenti e vivaci,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
Uccelli del cielo e pesci d'ogni genere,
animali tutti, selvaggi e domestici,
amici di Dio e nostri,
benedite il Signore.
- Ora e sempre.
E noi tutti, figli che sanno sorridere o soffrire,
piccoli e grandi, sani e malati, d'ogni razza e cultura,
benediciamo, cantando, l'Amore universale.
- Ora e sempre.
Antifona Opere tutte del Signore, benedite il Signore,
lodatelo e ringraziatelo, sempre.
LETTURA BREVE: Mt 7,15-16
Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore,
ma dentro son lupi rapaci. Dai loro frutti li riconoscerete.
Altri brani biblici a p. 55.
DAL CANTICO DI ZACCARlA (cfr Lc 1,68-79)
Antifona Il Signore, creatore sapiente e padre amorevole,
veglia sul nostro cammino con il suo sorriso.
- 18 -
Sii benedetto, Dio eterno,
che dall'alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d'Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia.
Gloria al Padre...
Antifona Il Signore, creatore sapiente e padre amorevole,
veglia sul nostro cammino con il suo sorriso.
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
- 19 -
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONE A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu Giorno che illumini i giorni,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che di luce rivesti il mattino,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
- 20 -
Tu, Pastore eterno e grande,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Padre Nostro...
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
Tu sei il Risorto per sempre.
In te ogni croce diventa speranza
e fonte di vita perenne.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen.
- 21 -
LUNEDI’
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 22 -
Ti prego, ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 51-54.
DAL SALMO 5: Supplica mattutina
Antifona Al mattino ascolta la mia voce:
fin dal mattino t'invoco e sto in attesa.
Già al risveglio sale a te, Signore,
la mia lode, con il canto della natura.
Tu sei il Bene che affascina:
il mio cuore ne gioisce.
Sì, ci sono ombre di male
che neppure la luce del giorno riesce a diradare.
Ma il sole c'è, e dà vita,
oltre le nubi che coprono il cielo.
Tu non tramonti mai al declinare del giorno:
la tua giustizia è invincibile.
Gloria al Padre...
Antifona Al mattino ascolta la mia voce:
fin dal mattino t'invoco e sto in attesa.
- 23 -
LETTURA BREVE Mt 7.2-25
Chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica simile
a un uomo saggio che ha costruito la sua casa sulla roccia.
Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si
abbatterono su quella casa, ed essa non cadde, perché era fondata
sopra la roccia.
Altri brani biblici a p. 55.
DAL CANTICO DI ZACCARIA (cfr Lc 1,68-79)
Antifona Tu, bambino, sarai chiamato
profeta dell'Altissimo:
andrai innanzi al Signore a preparargli le strade.
Sii benedetto, Dio eterno
che dall’alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d’Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia
Gloria al Padre...
Antifona Tu, bambino, sarai chiamato
profeta dell'Altissimo:
andrai innanzi al Signore a preparargli le strade.
- 24 -
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
- 25 -
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONE A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu, Giorno senza tramonto,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, luce dei giusti,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, mia roccia e mio canto,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, nostra sapienza e giustizia,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, nostra santificazione e redenzione,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Padre Nostro...
- 26 -
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
abbiamo bisogno di te:
concedi pace e serenità
ad ogni creatura.
Te lo chiediamo fiduciosi.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen.
- 27 -
MARTEDI’
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 28 -
Ti prego, ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp .51-54.
DAL SALMO 33.2-11: Il Signore è la salvezza dei giusti
Antifona Benedirò il Signore in ogni tempo:
sulla mia bocca sempre la sua lode.
Guardate al Signore e sarete raggianti,
come un volto abbagliato da un fascio di luce potente.
Il Signore è splendore di santità perenne:
è bontà da gustare nel profondo del cuore.
L'umile e il povero trovano in te, Signore,
rifugio e conforto, speranza e giustizia.
Chi è sazio di cose inutili resterà deluso;
lontano da Dio non c'è gioia vera.
Tu che cerchi il Signore con animo puro
non resterai a mani vuote.
Gloria al Padre...
Antifona Benedirò il Signore in ogni tempo:
sulla mia bocca sempre la sua lode.
LETTURA BREVE Mc 2.I3-14
Uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli
li ammaestrava. Nel passare, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto
al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Egli, alzatosi,
lo seguì.
Altri brani biblici a p. 55.
- 29 -
DAL CANTICO DI ZACCARlA (cfr Lc 1.68-79)
Antifona Il Signore viene anche oggi a farci visita
con il suo dono di gioia immensa.
Sii benedetto, Dio eterno,
che dall'alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d'Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia.
Gloria al Padre...
Antifona Il Signore viene anche oggi a farci visita
con il suo dono di gioia immensa.
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
- 30 -
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONE A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu, Primavera colma di speranze eterne,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, unica fonte del bene,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
- 31 -
Tu che ci hai dato la legge dello Spirito,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che stai alla nostra porta e bussi,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, vita e gloria dei santi,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Padre Nostro...
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
al risveglio di questo nuovo giorno
ti lodiamo con gioia,
e chiediamo umilmente
la tua luce di santità.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen.
- 32 -
MERCOLEDI’
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 33 -
Ti prego, ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp .51-54.
DAL SALMO 145: Beato chi spera nel Signore
Antifona Loderò il Signore per tutta la mia vita:
finché vivo, canterò inni al mio Dio.
I grandi della terra non meritano fiducia;
prima o poi, svaniranno come fumo.
Beato chi spera in te, Signore,
creatore del cielo e della terra.
Il Signore rende giustizia agli oppressi,
dona il pane a chi ha fame.
Tu, Signore, difendi i deboli e i piccoli,
ridoni libertà al povero.
Il Signore rialza chi è caduto,
il Signore ama i giusti.
Gloria al Padre...
Antifona Loderò il Signore per tutta la mia vita:
finché vivo, canterò inni al mio Dio.
LETTURA BREVE Mc 9,35-37
Allora, sedutosi, chiamò i Dodici e disse loro: «Se uno vuol essere
il primo, sia l'ultimo di tutti e il servo di tutti». E, preso un
bambino, lo pose in mezzo e, abbracciandolo, disse loro: «Chi
accoglie uno di questi bambini nel mio nome, accoglie me».
- 34 -
Altri brani biblici a p. 55.
DAL CANTICO DI ZACCARIA (cfr Le 1,68-79)
Antifona Non dimenticare, Signore, la tua promessa:
vieni a liberarci!
Sii benedetto, Dio eterno,
che dall'alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d'Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia.
Gloria al Padre...
Antifona Non dimenticare, Signore, la tua promessa:
vieni a liberarci!
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
- 35 -
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù, fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu, viva fiamma della mia lucerna,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
- 36 -
Tu che fai giustizia ai poveri,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, degno di ogni lode,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, fonte di libertà per tutti i secoli,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che ti sei addossato i nostri dolori,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Padre Nostro...
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
anche oggi vogliamo vivere
il grande amore che nutri
per i più umili e bisognosi.
Donaci il tuo prezioso consiglio.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen.
- 37 -
GIOVEDI’
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 38 -
Ti prego, ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp .51-54.
DAL SALMO 146: Potenza e bontà del Signore
Antifona È bello cantare al nostro Dio;
dolce è lodarlo come a lui conviene.
Il Signore ricostruisce ciò che l'uomo distrugge;
risana le ferite di quanti soffrono.
Noi siamo come stelle infinite nel cielo,
e Dio ci chiama per nome.
La tua sapienza, Signore, non ha confini;
tutto comprendi a partire dal più piccolo.
Tu fecondi la terra e fai germogliare l'erba:
ogni gemma è in tuo potere.
Tu guardi con piacere chi t'invoca
con umiltà e purezza di cuore.
Gloria al Padre...
Antifona È bello cantare al nostro Dio;
dolce è lodarlo come a lui conviene.
LETTURA BREVE Le 10,21
In quello stesso istante Gesù esultò nello Spirito Santo e disse:
«Io ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, che hai
nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai
piccoli».
- 39 -
Altri brani biblici a p. 55.
DAL CANTICO DI ZACCARIA (cfr Le 1,68-79)
Antifona Ci ha visitato il Signore dall'alto,
come un sole che sorge, nella sua infinita bontà.
Sii benedetto, Dio eterno,
che dall'alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d'Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia.
Gloria al Padre...
Antifona Ci ha visitato il Signore dall'alto,
come un sole che sorge, nella sua infinita bontà.
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
- 40 -
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù, fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu, mia luce e mia salvezza,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
- 41 -
Tu, cibo di vita eterna,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, pastore e custode delle nostre anime,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che vegli sul nostro cammino,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, giudice dei vivi e dei morti,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Padre Nostro...
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
tu sei infinitamente saggio.
Donaci almeno una scintilla
che purifichi i nostri sentimenti.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen.
- 42 -
VENERDI’
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 43 -
Ti prego, ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp .51-54.
DAL SALMO 50: Pietà di me, Signore
Antifona Buono è il Signore:
eterna la sua misericordia.
Ti chiedo perdono, Signore:
tu sei infinitamente misericordioso.
Ho peccato contro di te, immensamente buono:
solo tu mi puoi salvare.
Purificami da ogni ombra di male,
e diventerò più bianco della neve.
Tu mi chiedi sincerità di cuore;
solo così avrò la tua gioia.
Libera il mondo intero,
tu che sei la speranza dei secoli.
Gloria al Padre...
Antifona Buono è il Signore:
eterna la sua misericordia.
LETTURA BREVE Lc 11,34-35
La lucerna del tuo corpo è l'occhio. Se il tuo occhio è sano,
anche il tuo corpo è tutto nella luce; ma se è malato, anche il
tuo corpo è nelle tenebre, Bada dunque che la luce che è in te
non sia tenebra,
Altri brani biblici a p. 55.
- 44 -
DAL CANTICO DI ZACCARIA (cfr Le 1,68-79)
Antifona Insegnaci, Signore,
la via della tua pace.
Sii benedetto, Dio eterno,
che dall'alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d'Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia.
Gloria al Padre...
Antifona Insegnaci, Signore,
la via della tua pace.
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
- 45 -
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù, fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu, scintillante stella del mattino,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che hai dato la vita per noi,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
- 46 -
Tu, nostra Pasqua, immolato per noi,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che sei morto per farci vivere con te,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, unico mediatore tra Dio e gli uomini, Kyrie eleison.
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison..
Padre Nostro...
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
hai offerto te stesso
sulla croce a noi tutti.
Rendici capaci di amare
come tu ci hai amato.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen.
- 47 -
SABATO
V Signore, Tu sei la mia speranza.
R Ti amo, e ti ringrazio di cuore.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia
In tempo di Quaresima, invece dell'Alleluia si dice:
Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.
INNO: Nuovo giorno di speranza
Ecco un raggio di luce:
nuovo giorno di speranza.
E tu, o Dio, sorridi
al mio sincero pregarti.
Sei l'Aurora dei secoli,
dolce eterno invito
ad ogni mio risveglio:
oggi, domani e sempre.
Il tuo raggio d'Amore
è qui e ovunque,
nel mio cuore di fanciullo
e in ogni essere vivente.
Non c'è notte o nebbia,
né odio o ingiustizia
che trattenga il sorgere del sole
o spenga il tuo sorriso, Bontà infinita.
- 48 -
Ti prego, ti supplico
con tutto il cuore:
donaci più pace e più speranza,
libertà di correre e di vivere.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp .51-54.
DAL SALMO 91: Lode al Signore dell'universo
Antifona È bello annunziare al mattino
il tuo amore, Signore.
Gioia grande è lodare il Signore
e cantare il suo amore per tutto il giorno.
Ogni tua opera, Dio infinito, è meraviglia:
incanto di bellezza e bontà suprema.
Chi non ha senno non può capire:
come può intendere i tuoi prodigi?
Chi è saggio risplende come stella;
chi è stolto perirà come erba del prato.
Donami la tua saggezza, Signore:
sarò come fiore di eterna primavera.
Gloria al Padre...
Antifona È bello annunziare al mattino
il tuo amore, Signore.
LETTURA BREVE Gv 15,4-5
Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto
da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete
in me. lo sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e
io in lui, fa molto frutto, perché senza di me non potete far
nulla.
- 49 -
Altri brani biblici a p. 55.
DAL CANTICO DI ZACCARIA (cfr Lc 1,68-79)
Antifona Il Signore Dio dell'universo
sia benedetto nei secoli eterni.
Sii benedetto, Dio eterno,
che dall'alba di questo universo
ci vuoi tutti fratelli e amici tuoi.
Sii benedetto, Figlio di Dio,
che vieni in ogni istante a visitarci
con i raggi di un nuovo giorno di speranza e di pace.
Sii benedetto, Spirito d'Amore,
che susciti nel profondo del nostro cuore
desideri di bene e di gioia.
Gloria al Padre...
Antifona Il Signore Dio dell'universo
sia benedetto nei secoli eterni.
Si può recitare il testo integrale del Benedictus
Cantico di Zaccaria
BENEDICTUS: Il Messia e il suo precursore (Le 1,68-79)
Benedetto il Signore Dio d'Israele,
perché ha visitato e redento il suo popolo,
e ha suscitato per noi una salvezza potente
nella casa di Davide, suo servo,
come aveva promesso
per bocca dei suoi santi profeti d'un tempo:
salvezza dai nostri nemici,
e dalle mani di quanti ci odiano.
- 50 -
Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri
e si è ricordato della sua santa alleanza,
del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre,
di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,
di servirlo senza timore, in santità e giustizia
al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.
E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell'Altissimo
perché andrai innanzi al Signore
a preparargli le strade,
per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza
nella remissione dei suoi peccati,
grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio,
per cui verrà a visitarci dall'alto un sole che sorge,
per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre
e nell'ombra della morte
e dirigere i nostri passi
sulla via della pace.
Gloria al Padre...
ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE dalla Liturgia
A Gesù, fonte della vita, della libertà e della speranza, eleviamo le
nostre invocazioni.
Tu, Aurora perenne,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu, fondamento di ogni speranza,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
- 51 -
Tu, fiore illibato della beata vergine Maria,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison..
Tu che ci hai dato per madre Maria santissima,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Tu che hai costituito Maria madre della misericordia,
Kyrie eleison.
- Kyrie eleison.
Padre Nostro...
ORAZIONE
Signore Dio di bontà,
tu sei l'Amore che non tramonta.
Abbracci il cielo e la terra,
e ciascuno di noi.
Fa' che possiamo vederti, ovunque.
Amen.
CONCLUSIONE
V Il Signore Onnipotente ci protegga tutti.
R Amen..
- 52 -
Appendici
LODI DEL MATTINO
Inni propri
I - Tempo di Avvento
INNO: Anche oggi ti attendo
Al tuo cielo infinito,
Dio di bontà,
si eleva il mio sguardo,
con un sorriso di speranza.
Anche oggi ti attendo,
e con me tutto l'universo
di cose e di anime,
di dolore e di fame.
La tua Nascita è Amore
di un Dio eterno:
Speranza che la vita
brilli in ogni cuore.
E attendo, con ansia,
come bimbo che freme
di correre e di giocare
tra profumi di libertà
nella prossima Primavera:
e tu, Salvatore, verrai
a donare a tutti
tanta voglia di vivere.
Amen.
- 53 -
II -Tempo di Quaresima
INNO: La tua Croce è qui
Non ti chiedo pane:
a me non manca;
non ti chiedo giochi:
ne sono quasi nauseato.
Ti chiedo, Signore,
gioia di donarti
la mia intelligenza,
capacità di contemplare
la tua Croce
come l'unico dono d'amore
per quei poveri che ancora
aspettano giustizia:
per quei bimbi che supplicano
pane e gioia di vivere,
eppure sono tuoi figli,
sono miei fratelli.
La tua Croce è qui:
in quel piccolo fratello
che ancora oggi mi supplicherà
uno sguardo d'amico.
- 54 -
III - Pentecoste
in preparazione alla S. Cresima
VIENI, SPIRITO SANTO
Vieni, Spirito di vita,
e rinnova l'opera della creazione,
per edificare una società
più giusta e più umana.
Vieni, Spirito di sapienza,
e rendi la tua Chiesa
totalmente docile
alla parola del Vangelo.
Vieni, Spirito di grazia,
e trasforma la Chiesa
con la tua santità, perché cresca
come la famiglia dei figli di Dio.
Vieni, Spirito di consiglio,
e guida la tua Chiesa
lungo il cammino della storia.
Vieni, Spirito di pietà,
e libera la tua Chiesa,
con amore misericordioso,
dalla schiavitù del male.
Vieni, Spirito della lode,
e comunica alla Chiesa
la sapienza delle cose di Dio.
Vieni, Spirito di fortezza,
e dona alla tua Chiesa il coraggio
di annunziare a tutti i popoli
il Vangelo della salvezza.
- 55 -
Vieni, Spirito di servizio,
edifica la tua Chiesa
nell'unità e nella pace,
perché sia solidale con le gioie
e le sofferenze di tutti gli uomini.
Vieni, Spirito di risurrezione,
e come hai risuscitato Gesù da morte,
introduci tutti gli uomini
nella vita e nella gloria.
da «VI HO CHIAMATO AMICI»
Il Catechismo dei ragazzi/1 Ed. CEI
SPIRITO SANTO. CREATORE DELL'UNlVERSO
Spirito Santo, Creatore dell'universo,
discendi nei nostri cuori:
illumina le nostre menti
e donaci la tua grazia.
Spirito Santo, Dono dell'Altissimo,
discendi nei nostri cuori:
manda i tuoi sette doni
e dissetaci con la tua sapienza.
Spirito santo, Forza dei deboli,
discendi nei nostri cuori:
infondi il tuo fervore
e rinvigorisci la nostra fede.
Spirito Santo, Consolatore dei poveri,
discendi nei nostri cuori:
liberaci da ogni male
e dona la tua pace.
Al Padre sia gloria, e al Figlio Unigenito,
a Te, Divino Spirito,
per infiniti secoli. Amen. dalla Liturgia
- 56 -
Lettura breve
BRANI DELLA SACRA SCRITTURA
Felice l'uomo che è corretto da Dio: perciò tu non sdegnare la
correzione dell'Onnipotente, perché egli fa la piaga e la fascia,
ferisce e la sua mano risana. (Gb 5,17-18)
Così dice il Signore: Vi aspergerò con acqua pura e sarete purificati;
io vi purificherò da tutte le vostre sozzure e da tutti i
vostri idoli; vi darò un cuore nuovo, metterò dentro di voi
uno spirito nuovo, toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò
un cuore di carne. Porrò il mio spirito dentro di voi e vi farò
vivere secondo i miei statuti e vi farò osservare e mettere in
pratica le mie leggi. (Ez 36,25-27)
Tu sii forte e mostrati uomo. Osserva la legge del Signore tuo
Dio, procedendo nelle sue vie ed eseguendo i suoi statuti, i
suoi comandi, i suoi decreti e le sue prescrizioni, perché tu
riesca in ogni tua impresa e in ogni tuo progetto. (1 Re 2,2b-3)
La Sapienza di Dio può tutto; pur rimanendo in se stessa,
tutto rinnova e, attraverso le età, entrando nelle anime sante,
forma amici di Dio e profeti. Essa si estende da un confine all'altro
con forza, governa con bontà eccellente ogni cosa. (Sap
7,27; 8,1)
Uomo, ti è stato insegnato ciò che è buono e ciò che richiede
il Signore da te: praticare la giustizia, amare la pietà, camminare
umilmente con il tuo Dio. (Mi 6,8)
Non sapete che il vostro corpo è tempio dello Spirito Santo
che è in voi e che avete da Dio, e che non appartenete a voi
stessi? Infatti siete stati comprati a caro prezzo. Glorificate
dunque Dio nel vostro corpo! (1 Cor 6, 19-20)
- 57 -
“Le Promesse di Gesù Misericordioso:
Con questa coroncina otterrai qualsiasi grazia, se
quello che chiedi è conforme alla Mia volontà.
La Mia Misericordia avvolgerà in vita e specialmente
nell'ora della morte le anime che reciteranno questa
coroncina. I sacerdoti la raccomandino a chi vive nel
peccato come una tavola di salvezza. Se verrà recitata
accanto a un moribondo, Mi metterò fra il Padre e
l'anima agonizzante non come giusto Giudice, ma
come Salvatore Misericordioso.
L'ORA DELLA MISERICORDIA:
Gesù ha raccomandato di recitare la coroncina nell'ora
della propria morte, ossia le 3 del pomeriggio, che Lui
stesso ha chiamato un'ora di grande misericordia per
il mondo intero.
"In quell'ora dice Gesù non rifiuterò nulla all'anima che
Mi prega per la Mia Passione".
L'IMMAGINE DI GESU’ MISERICORDIOSO:
L'anima che venererà questa immagine non perirà, già
- 58 -
su questa terra Prometto la vittoria sui suoi nemici e
sarà difesa come Mia gloria nell'ora della morte.
LA FESTA DELLA DIVINA MISERICORDIA:
L'anima che la prima domenica dopo Pasqua si confesserà
e riceverà degnamente la santa comunione, dopo
aver fatto per 9 giorni a partire dal Venerdì Santo una
novena usando la Coroncina alla Divina Misericordia,
riceverà la grande grazia della remissione totale di
tutte le pene e dei castighi.
LA DIFFUSIONE DEL CULTO DELLA DIVINA MISERICORDIA:
A tutti sono dirette due promesse, la prima riguarda la
protezione materna in tutta la vita e la seconda riguarda
l'ora della morte: "Tutte le anime che adoreranno
la Mia misericordia e ne diffonderanno il culto,
queste anime nell'ora della morte non avranno paura,
la Mia misericordia le proteggerà in quell'ultima
lotta".
- 59 -
- 60 -
- 61 -
Recitare la Salve Regina
Misericordia di Dio, racchiusa nel cuore di Gesù,
per noi e soprattutto per i peccatori ........................ confidiamo in te
Misericordia di Dio, imperscrutabile
nell’istituzione dell’Eucarestia ................................. confidiamo in te
- 62 -
A S
- 63 -
- 64 -
Novena alla Divina Misericordia
“Desidero - ha detto Gesù Cristo alla Santa Suor Faustina
- che durante questi nove giorni tu conduca le anime alla
fonte della Mia Misericordia, affinché attingano forza, refrigerio
ed ogni grazia, di cui hanno bisogno per le difficoltà
della vita e specialmente nell’ora della morte. Ogni
giorno condurrai al Mio cuore un diverso gruppo di anime
e le immergerai nel mare della Mia Misericordia. E io tutte
queste anime le introdurrò nella casa del Padre mio. Lo
farai in questa vita e nella vita futura. E non rifiuterò nulla
a nessun’anima che condurrai alla fonte della Mia Misericordia.
Ogni giorno chiederai al Padre mio le grazie per
queste anime per la mia dolorosa Passione”.
Primo giorno
«Oggi conduciMi tutta l’umanità e specialmente tutti i peccatori
e immergili nel mare della Mia Misericordia. E con
questo Mi consolerai dell’amara tristezza in cui mi getta la
perdita delle anime». Gesù Misericordiosissimo, la cui prerogativa
è quella d’avere compassione di noi e di perdonarci,
non guardare i nostri peccati, ma la fiducia che
abbiamo nella Tua infinita bontà e accoglici nella dimora
del Tuo pietosissimo Cuore e non lasciarci uscire di lì per
l’eternità. Ti supplichiamo per l’amore che Ti unisce al
Padre ed allo Spirito Santo.
Onnipotenza della Divina Misericordia,
Rifugio per l’uomo peccatore,
Tu che sei la Misericordia e un mare di compassione,
Aiuta chi T’invoca in umiltà.
- 65 -
Eterno Padre, guarda con occhio di Misericordia specialmente
i poveri peccatori e tutta l’umanità, che è racchiusa
nel pietosissimo Cuore di Gesù e per la Sua dolorosa Passione
mostraci la Tua Misericordia, affinché per tutti i secoli
possiamo esaltare l’onnipotenza della Tua
Misericordia. Amen.
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Secondo giorno
«Oggi conduciMi le anime dei sacerdoti e le anime dei religiosi
e immergile nella Mia insondabile Misericordia. Essi
Mi hanno dato la forza di superare l’amara Passione. Per
mezzo loro come per mezzo di canali, la Mia Misericordia
scende sull’umanità».
Misericordiosissimo Gesù, da cui proviene ogni bene, aumenta
in noi la grazia, affinché compiamo degne opere di
Misericordia, in modo che quanti ci osservano lodino il
Padre della Misericordia che è nei cieli.
La fonte dell’amore di Dio,
Alberga nei cuori limpidi,
Purificati nel mare della Misericordia,
Luminosi come le stelle,
chiari come l’aurora.
Eterno Padre, guarda con gli occhi della Tua Misericordia
la schiera eletta per la Tua vigna, le anime dei sacerdoti e
le anime dei religiosi, e dona loro la potenza della Tua benedizione,
e per i sentimenti del Cuore del Figlio Tuo, il
Cuore in cui essi sono racchiusi, concedi loro la potenza
- 66 -
della Tua luce, affinché possano guidare gli altri sulla via
della salvezza, in modo da poter cantare assieme per tutta
l’eternità le lodi della Tua Misericordia infinita. Amen.
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Terzo giorno
«Oggi conduciMi tutte le anime devote e fedeli ed immergile
nel mare della Mia Misericordia. Queste anime Mi
hanno confortato lungo la strada del Calvario, sono state
una goccia di conforto in un mare di amarezza».
O Gesù Misericordiosissimo, che elargisci a tutti in grande
abbondanza le Tue grazie dal tesoro della Tua Misericordia,
accoglici nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore e
non farci uscire da esso per tutta l’eternità. Te ne supplichiamo
per l’ineffabile amore, di cui il Tuo Cuore arde per
il Padre Celeste.
Sono imperscrutabili
le meraviglie della Misericordia
Non riesce a scandagliarle
né il peccatore,
né il giusto.
A tutti rivolgi sguardi di compassione,
E attiri tutti al Tuo amore.
Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime
fedeli, come l’eredità del Figlio Tuo e per la Sua Passione
dolorosa concedi loro la Tua benedizione e accompagnale
con la Tua protezione incessante, affinché non perdano
l’amore ed il tesoro della santa fede, ma con tutta la schiera
- 67 -
degli angeli e dei santi glorifichino la Tua illimitata Misericordia
nei secoli dei secoli. Amen.
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Quarto giorno
«Oggi conduciMi i pagani e coloro che non Mi conoscono
ancora. Anche a loro ho pensato nella Mia amara Passione
e il loro futuro zelo ha consolato il Mio cuore. Immergili
nel mare della Mia Misericordia».
O Misericordiosissimo Gesù, che sei la luce del mondo intero,
accogli nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore le
anime dei pagani che non Ti conoscono ancora. I raggi
della Tua grazia li illuminino, affinché anche loro assieme
a noi glorifichino i prodigi della Tua Misericordia e non lasciarli
uscire dalla dimora del Tuo pietosissimo Cuore.
La luce del Tuo amore,
Illumini le tenebre delle anime
Fa’ che queste anime Ti conoscano
E glorifichino con noi la Tua Misericordia.
Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime
dei pagani e di coloro che non Ti conoscono ancora, e che
sono racchiuse nel pietosissimo Cuore di Gesù. Attirale
alla luce del Vangelo. Queste anime non sanno quale
grande felicità è quella di amarTi. Fa’ che anche loro glorifichino
la generosità della Tua Misericordia per i secoli dei
secoli. Amen.
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
- 68 -
Quinto giorno
«Oggi conduciMi le anime degli eretici e degli scismatici
ed immergile nel mare della Mia Misericordia. Nella Mia
amara Passione Mi hanno lacerato le carni ed il cuore, cioè
la Mia Chiesa. Quando ritorneranno all’unità della Chiesa,
si rimargineranno le Mie ferite ed in questo modo allevieranno
la Mia Passione».
Misericordiosissimo Gesù, che sei la bontà stessa, Tu non
rifiuti la luce a coloro che Te la chiedono; accogli nella dimora
del Tuo pietosissimo Cuore le anime degli eretici e
le anime degli scismatici; attirali con la Tua luce all’unità
della Chiesa e non lasciarli partire dalla dimora del Tuo
pietosissimo Cuore, ma fa’ che anch’essi glorifichino la generosità
della Tua Misericordia.
Anche per coloro che stracciano
la veste della Tua unità,
Sgorga dal Tuo Cuore una fonte di pietà.
L’Onnipotenza della Tua Misericordia, o Dio,
Può ritrarre dall’errore anche queste anime.
Eterno Padre, guarda con gli occhi della Tua Misericordia
alle anime degli eretici e degli scismatici, che hanno dissipato
i Tuoi beni ed hanno abusato delle Tue grazie, perdurando
ostinatamente nei loro errori. Non badare ai loro
errori, ma all’amore del Figlio Tuo ed alla Sua amara Passione,
che ha preso su di Sé per loro, poiché anche loro
sono racchiusi nel pietosissimo Cuore di Gesù. Fa’ che
anche essi lodino la Tua grande Misericordia per i secoli
dei secoli. Amen.
- 69 -
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Sesto giorno
«Oggi conduciMi le anime miti e umili e le anime dei bambini
e immergile nella Mia Misericordia. Queste anime
sono le più simile.i al Mio cuore. Esse Mi hanno sostenuto
nell’amaro travaglio dell’agonia. Li ho visti come gli angeli
della terra che avrebbero vigilato presso i Miei altari. Su di
loro riverso le Mie grazie a pieni torrenti. Solo un’anima
umile è capace di accogliere la Mia grazia; alle anime umili
concedo la Mia piena fiducia».
Misericordiosissimo Gesù, che hai detto: «Imparate da Me
che sono mite ed umile di cuore», accogli nella dimora del
Tuo pietosissimo Cuore le anime miti e umili e le anime
dei bambini. Queste anime attirano l’ammirazione di tutto
il Paradiso e formano lo speciale compiacimento del Padre
Celeste; sono un mazzo di fiori davanti al trono di Dio, del
cui profumo si delizia Dio stesso. Queste anime hanno stabile
dimora nel pietosissimo Cuore di Gesù e cantano incessantemente
l’inno dell’amore e della Misericordia per
l’eternità.
In verità l’anima umile e mite
Già qui sulla terra respira il paradiso,
E del profumo del suo umile cuore
Si delizia il Creatore stesso.
Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime
miti e umili ed alle anime dei bambini, che sono racchiuse
nella dimora del pietosissimo Cuore di Gesù. Queste
anime sono le più simili al Figlio Tuo; il loro profumo s’in-
- 70 -
nalza dalla terra e raggiunge il Tuo trono. Padre di Misericordia
e di ogni bontà, Ti supplico per l’amore ed il compiacimento
che hai per queste anime, benedici il mondo
intero, in modo che tutte le anime cantino assieme le lodi
della Tua Misericordia per tutta l’eternità. Amen.
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Settimo giorno
«Oggi conduciMi le anime che venerano in modo particolare
ed esaltano la Mia Misericordia ed immergile nella
Mia Misericordia. Queste anime hanno sofferto maggiormente
per la Mia Passione e sono penetrate più profondamente
nel Mio spirito. Esse sono un riflesso vivente del
Mio cuore pietoso. Queste anime risplenderanno con una
particolare luminosità nella vita futura. Nessuna finirà nel
fuoco dell’inferno, difenderò in modo particolare ciascuna
di loro nell’ora della morte».
Misericordiosissimo Gesù, il cui Cuore è l’amore stesso, accogli
nella dimora del Tuo pietosissimo Cuore le anime che
in modo particolare venerano ed esaltano la grandezza
della Tua Misericordia. Queste anime sono forti della potenza
di Dio stesso, in mezzo ad ogni genere di tribolazioni
e contrarietà, avanzano fiduciose nella Tua Misericordia.
Queste anime sono unite a Gesù e reggono sulle loro spalle
l’umanità intera. Esse non saranno giudicate severamente,
ma la Tua Misericordia le avvolgerà nell’ora della morte.
- 71 -
L’anima che esalta la bontà del Suo Signore,
Viene da Lui particolarmente amata,
È sempre accanto alla sorgente viva,
E attinge la grazia dalla Divina Misericordia.
Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime
che esaltano e venerano il Tuo più grande attributo, cioè
la Tua insondabile Misericordia e che sono racchiuse nel
Misericordiosissimo Cuore di Gesù. Queste anime sono un
Vangelo vivente, le loro mani sono colme di opere di Misericordia
e la loro anima è piena di gioia e canta all’Altissimo
l’inno della Misericordia. Ti supplico, o Dio, mostra
loro la Tua Misericordia secondo la speranza e la fiducia
che hanno posto in Te; si adempia in essi la promessa di
Gesù che ha detto loro: «Le anime che onoreranno la Mia
insondabile Misericordia, io stesso le difenderò come Mia
gloria durante la vita, ma specialmente nell’ora della
morte».
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Ottavo giorno
«Oggi conduciMi le anime che sono nel carcere del purgatorio
ed immergile nell’abisso della Mia Misericordia. I torrenti
del Mio Sangue attenuino la loro arsura. Tutte queste
anime sono molto amate da Me; ora stanno dando soddisfazione
alla Mia giustizia; è in tuo potere recar loro sollievo.
Prendi dal tesoro della Mia Chiesa tutte le
indulgenze ed offrile per loro... Oh, se conoscessi i loro tormenti,
offriresti continuamente per loro l’elemosina dello
spirito e pagheresti i debiti che essi hanno nei confronti
della Mia giustizia!».
- 72 -
Misericordiosissimo Gesù, che hai detto che vuoi Misericordia,
ecco io conduco alla dimora del Tuo pietosissimo
Cuore le anime del purgatorio, anime che a Te sono molto
care e le quali tuttavia debbono soddisfare la Tua giustizia.
I torrenti del Sangue e dell’Acqua che sono scaturiti dal Tuo
Cuore spengano il fuoco del purgatorio, in modo che anche
là venga glorificata la potenza della Tua Misericordia.
Dall’arsura tremenda del fuoco del purgatorio,
S’innalza un lamento alla Tua Misericordia
E ricevono conforto, sollievo e refrigerio
Nel torrente formato dal Sangue e dall’Acqua.
Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime
che soffrono nel purgatorio, e che sono racchiuse nel pietosissimo
Cuore di Gesù. Ti supplico per la dolorosa Passione
del Figlio Tuo Gesù e per tutta l’amarezza da cui fu
inondata la Sua santissima anima, mostra la Tua Misericordia
alle anime che sono sotto lo sguardo della Tua giustizia,
non guardare a loro se non attraverso le Piaghe del
Tuo amatissimo Figlio Gesù, poiché noi crediamo che la
Tua bontà e la Tua Misericordia sono senza limiti.
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
Nono giorno
«Oggi conduciMi le anime tiepide ed immergile nell’abisso
della Mia Misericordia. Queste anime feriscono il Mio
cuore nel modo più doloroso. La Mia anima nell’Orlo degli
Ulivi ha provato la più grande ripugnanza per un’anima
tiepida. Sono state loro la causa per cui ho detto: Padre, allontana
da me questo calice, se questa è la Tua volontà. Per
- 73 -
- 74 -
loro, ricorrere alla Mia Misericordia costituisce l’ultima tavola
di salvezza».
Misericordiosissimo Gesù, che sei la pietà stessa, introduco
nella dimora del Tuo Cuore pietosissimo le anime tiepide.
Possano riscaldarsi nel Tuo puro amore queste anime di
ghiaccio, che assomigliano a cadaveri e suscitano in Te
tanta ripugnanza. O Gesù pietosissimo, usa l’onnipotenza
della Tua Misericordia ed attirale nell’ardore stesso del Tuo
amore e concedi loro l’amore santo, dato che puoi tutto.
Il fuoco e il ghiaccio non possono stare uniti,
Poiché, o si spegne il fuoco
o si scioglie il ghiaccio,
Ma la Tua Misericordia, o Dio,
può soccorrere miserie anche maggiori.
Eterno Padre, guarda con occhi di Misericordia alle anime
tiepide, che sono racchiuse nel pietosissimo Cuore di Gesù.
Padre della Misericordia, Ti supplico per l’amarezza della
Passione del Tuo Figlio e per la Sua agonia di tre ore sulla
croce, permetti che anche loro lodino l’abisso della Tua misericordia...
(404-410).
Segue la recita della Coroncina alla Divina Misericordia
- 75 -
Preghiere della Sera
V E S P R I
DOMENICA
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Tu sei Luce che non tramonta
I tuoi raggi di luce, Signore,
non svaniscono né si attenuano
al calare di questo giorno:
tu sei Luce che non tramonta.
Raggi di gioia e di speranza
per un mondo più bello:
ecco il grande dono
di questo giorno a te consacrato.
- 76 -
Hai parlato, e ci hai nutrito
di vita e di calore
nella tua dolce Casa,
e nel nostro spensierato correre.
Non tutti i nostri amici
ti hanno pregato, Signore:
distratti o negligenti, lasciati soli
anche per colpa nostra.
Fa', o Gesù, che tutti stasera,
dal piÙ povero al piÙ fortunato,
sentano il vuoto del silenzio,
il desiderio di una tua Parola.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 1: Le due vie
Antifona Chi è saggio medita, giorno e notte,
la legge del Signore.
Beato chi non dà retta al male,
e non ama la compagnia degli stolti.
Beato chi trova gioia nella legge del Signore,
e la medita di giorno e di notte.
Costui sarà come l'albero lungo il corso d'acqua:
darà frutti alla sua stagione.
Come pianta rigogliosa e generosa,
così saranno i veri amici di Dio.
- 77 -
Il Signore veglia sul cammino dei giusti
e gli empi, come pula al vento, svaniranno.
Gloria al Padre...
Antifona Chi è saggio medita, giorno e notte,
la legge del Signore.
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, donaci la grazia
di percorrere la via della vita
nella tua legge santa.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona Diamo lode al Signore,
che sa fare grandi cose nei piccoli.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
- 78 -
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona Diamo lode al Signore,
che sa fare grandi cose nei piccoli.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
Rendici, Padre Santo,
attenti e docili alla voce interiore
del tuo Spirito di vita.
Amen.
COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Voi siete la stirpe eletta, il sacerdozio regale, la nazione santa, il popolo
che Dio si è acquistato perché proclami le meraviglie di lui, che
vi ha chiamato dalle tenebre all'ammirabile sua luce. (cfr 1 Pt 2,9)
- 79 -
Dal tuo cuore, Cristo, sgorga la fonte dell'acqua
che lava ogni male del mondo e rinnova la vita.
Signore, lava anche noi con quell'acqua purissima,
da ogni malizia detergi il nostro povero cuore.
dalla Liturgia
Donaci, Signore, la gioia del perdono
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I - Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 80 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 81 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
- 82 -
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 83 -
LUNEDI’
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Anche oggi tu hai parlato
A te, Signore, si volge
questo cuore in preghiera.
Il tempo fugge via veloce,
e tu sei qui, come sempre.
Anche oggi tu hai parlato,
e noi, distratti da mille cose,
solo ora ti ascoltiamo:
donaci il tuo perdono d'amore.
Tu comprendi i nostri errori,
tu ami la nostra vivacità,
e sai che ti vogliamo bene:
tu sei il nostro domani.
- 84 -
Ti supplichiamo: fa', o Gesù,
che il mondo intero, i tuoi figli,
questo meraviglioso universo vivente
si affratelli nel tuo nome.
Te lo chiediamo, anche stasera,
con affetto sincero:
e ti diciamo grazie, già ora,
per un altro giorno di speranza.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 14: L'ospite ciel Signore
Antifona Chi cammina senza colpa
abiterà nella tua dimora.
Chi è degno di stare davanti a te, Signore?
Chi potrà abitare nella tua dimora?
Colui che cammina senza falsità,
si comporta con lealtà e giustizia.
Tu detesti, Signore, parole di .vendetta,
calunnie e risentimenti nel cuore.
Davanti a Dio non può esservi inganno:
solo pietà, misericordia, perdono.
Beato colui che ama senza tornaconto,
e odia l'ingiustizia verso i poveri e gli innocenti.
Gloria al Padre...
- 85 -
Antifona Chi cammina senza colpa
abiterà nella tua dimora.
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, donaci la forza
di camminare senza colpa
sul sentiero dei tuoi precetti.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
- 86 -
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
Vieni, Dio di Misericordia,
e custodisci i tuoi figli, nel giorno e nella notte,
sotto il tuo sguardo vigile. Amen.
COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, per renderla
santa e pura col lavacro dell'acqua e la parola. (cfr Ef 5,25-26)
Gesù Salvatore, tu hai distrutto la morte
e col vangelo illumini la vita.
Cristo, luce del mondo, in te crediamo,
rischiara i nostri cuori e rendici figli della luce.
dalla Liturgia
Risplenda su di noi, Signore, la luce del tuo volto.
- 87 -
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I-Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 88 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 89 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
- 90 -
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La Santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 91 -
MARTEDI’
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Anche oggi tu hai parlato
A te, Signore, si volge
questo cuore in preghiera.
Il tempo fugge via veloce,
e tu sei qui, come sempre.
Anche oggi tu hai parlato,
e noi, distratti da mille cose,
solo ora ti ascoltiamo:
donaci il tuo perdono d'amore.
Tu comprendi i nostri errori,
tu ami la nostra vivacità,
e sai che ti vogliamo bene:
tu sei il nostro domani.
- 92 -
Ti supplichiamo: fa', o Gesù,
che il mondo intero, i tuoi figli,
questo meraviglioso universo vivente
si affratelli nel tuo nome.
Te lo chiediamo, anche stasera,
con affetto sincero:
e ti diciamo grazie, già ora,
per un altro giorno di speranza.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 48: Pericolo delle ricchezze
Antifona L'uomo nella prosperità non comprende:
è come gli animali che periscono.
Voi, nobili e gente comune, poveri e ricchi,
ascoltate quanto dice il Signore.
Non riponete fiducia nella ricchezza, o ricchi;
e voi, poveri, non siate gelosi e invidiosi.
Non c'è nulla che possa salvarti dalla morte;
solo io, il Signore dei vivi, potrò riscattarvi.
Tutti i beni di questa terra svaniranno,
ma l'uomo stolto non vuol capire.
Solo chi crede in me, vivrà in eterno:
questa è parola di un Dio che non mente.
Gloria al Padre...
Antifona L'uomo nella prosperità non comprende:
è come gli animali che periscono.
- 93 -
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, insegnaci a riconoscere
i beni che passano,
e a desiderare quelli eterni.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona Di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
- 94 -
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona Di generazione in generazione la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
Ti supplichiamo, Dio clemente:
donaci un nuovo giorno
di pace e di serenità.
Amen.
COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Andate e ammaestrate tutte le genti, battezzandole nel nome del
Padre, del Figlio e dello Spirito santo. (cfr Mt 28,19)
Tutto hai creato col tuo santo Spirito,
siamo il tuo popolo, opera delle tue mani;
liberaci, Signore.
Noi siamo tua immagine, o Cristo,
i figli amati dal Padre: non lasciarci perire.
dalla Liturgia
Benedirò il Signore in ogni tempo.
- 95 -
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I-Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 96 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 97 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
- 98 -
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La Santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 99 -
MERCOLEDI’
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Anche oggi tu hai parlato
A te, Signore, si volge
questo cuore in preghiera.
Il tempo fugge via veloce,
e tu sei qui, come sempre.
Anche oggi tu hai parlato,
e noi, distratti da mille cose,
solo ora ti ascoltiamo:
donaci il tuo perdono d'amore.
Tu comprendi i nostri errori,
tu ami la nostra vivacità,
e sai che ti vogliamo bene:
tu sei il nostro domani.
- 100 -
Ti supplichiamo: fa', o Gesù,
che il mondo intero, i tuoi figli,
questo meraviglioso universo vivente
si affratelli nel tuo nome.
Te lo chiediamo, anche stasera,
con affetto sincero:
e ti diciamo grazie, già ora,
per un altro giorno di speranza.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 26: Fiducia nei pericoli
Antifona Il Signore è mia luce e mia salvezza:
di chi avrò timore?
Ho fiducia nel Signore: è mia luce.
Non ho alcun timore: egli è mia salvezza.
Se violenza e morte straziano il cuore,
tu sei la speranza, o Dio eterno.
Una cosa sola ti chiedo, Signore:
il tuo volto d'amico sempre fedele.
Provo gioia grande nel venirti a trovare
alla tua dolce casa di preghiera.
Il Signore è dolcezza infinita,
ristoro alla mia anima assetata.
Gloria al Padre...
Antifona Il Signore è mia luce e mia salvezza:
di chi avrò timore?
- 101 -
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, fa' che cerchiamo
il tuo volto di bontà,
dentro noi e in tutti i tuoi figli.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona Ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
- 102 -
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona Ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
Guarda benevolo, o Dio,
la nostra offerta di luce,
e donaci il fuoco della tua Parola.
Amen.
COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Deposta ogni malizia e ogni inganno, come bambini appena nati
bramate un puro latte spirituale per crescere nella salvezza, gustando
quanto è dolce il Signore. (cfr 1 Pt 2,2-3)
Tutte le genti da te create verranno
e ti adoreranno, Signore, glorificando il tuo nome,
poiché tu sei grande e compi prodigi, tu sei l’unico Dio
Rivelami, Dio, la tua strada e conoscero la tua verita;
rendi puro il mio cuore e temerò il tuo nome.
Sal 85,9-11
Eccomi, Signore, custodirò la tua parola.
- 103 -
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I-Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 104 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 105 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
- 106 -
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La Santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 107 -
GIOVEDI’
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Anche oggi tu hai parlato
A te, Signore, si volge
questo cuore in preghiera.
Il tempo fugge via veloce,
e tu sei qui, come sempre.
Anche oggi tu hai parlato,
e noi, distratti da mille cose,
solo ora ti ascoltiamo:
donaci il tuo perdono d'amore.
Tu comprendi i nostri errori,
tu ami la nostra vivacità,
e sai che ti vogliamo bene:
tu sei il nostro domani.
- 108 -
Ti supplichiamo: fa', o Gesù,
che il mondo intero, i tuoi figli,
questo meraviglioso universo vivente
si affratelli nel tuo nome.
Te lo chiediamo, anche stasera,
con affetto sincero:
e ti diciamo grazie, già ora,
per un altro giorno di speranza.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 31: Ringraziamento per il perdono dei peccati
Antifona Gioite nel Signore ed esultate, giusti;
giubilate, voi tutti, retti di cuore.
Il perdono del Signore è grande, senza limiti:
un dono per chi ha il cuore pentito.
I miei peccati tu li conosci, Signore,
e conosci il mio pentimento sincero.
Desidero tanto la saggezza delle tue leggi:
sono queste il mio cammino di vita.
Indicami, o Dio, la via da seguire;
e tieni il tuo sguardo sui miei passi.
Mi hai dato intelligenza per capire e per volere:
per questo scelgo di amarti, con libertà.
Gloria al Padre...
Antifona Gioite nel Signore ed esultate, giusti;
giubilate, voi tutti, retti di cuore.
- 109 -
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, donaci un cuore saggio,
così da giudicare rettamente
ciò che è bene e ciò che è male.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona Ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
- 110 -
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona Ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
Tu che scruti ogni cuore,
Dio vivo e santo,
esaudisci i nostri desideri
per un mondo migliore.
Amen.
COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Cristo ci ha amati e ci ha lavati dai nostri peccati con il suo sangue
e ha fatto di noi un regno di sacerdoti per il suo Dio e Padre. (cfr
Ap 1,5-6)
Questa fonte della vita
che lava tutto il mondo,
sgorgò dal cuore trafitto di Cristo.
Da questa fonte rinati, sperate nel regno dei cieli.
dalla Liturgia
Finché avrò vita, canterò al mio Dio.
- 111 -
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I-Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 112 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 113 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
- 114 -
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La Santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 115 -
VENERDI’
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Anche oggi tu hai parlato
A te, Signore, si volge
questo cuore in preghiera.
Il tempo fugge via veloce,
e tu sei qui, come sempre.
Anche oggi tu hai parlato,
e noi, distratti da mille cose,
solo ora ti ascoltiamo:
donaci il tuo perdono d'amore.
Tu comprendi i nostri errori,
tu ami la nostra vivacità,
e sai che ti vogliamo bene:
tu sei il nostro domani.
- 116 -
Ti supplichiamo: fa', o Gesù,
che il mondo intero, i tuoi figli,
questo meraviglioso universo vivente
si affratelli nel tuo nome.
Te lo chiediamo, anche stasera,
con affetto sincero:
e ti diciamo grazie, già ora,
per un altro giorno di speranza.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 120: Il custode di Israele
Antifona Il mio aiuto viene dal Signore,
che ha fatto cielo e terra.
Alzo gli occhi al cielo immenso,
e Dio, da lassù, mi guarda con tenerezza.
Solo tu, Onnipotente, sei l'eterno Custode,
occhio sempre vigile, anche di notte.
Il Signore è come dolce ombra
che protegge il nostro cammino.
Di giorno ci difende dai raggi del sole;
di notte, dalle paure delle tenebre.
In ogni istante, tu sei qui, Onnipotente;
non muovo dito senza il tuo volere.
Gloria al Padre...
Antifona Il mio aiuto viene dal Signore,
che ha fatto cielo e terra.
- 117 -
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, sii tu la guida sicura
al nostro incerto cammino,
e salvaci dai pericoli.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona Ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
- 118 -
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona Ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
Padre, vieni in aiuto
ai poveri e ai sofferenti
che non hanno speranza,
per un domani migliore.
Amen.
COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO
Ci hai riscattati col tuo sangue, o Signore, uomini di ogni razza e di
ogni lingua, di ogni tribù e nazione e ci hai fatto un regno di sacerdoti
per il nostro Dio. (cfr Ap 5,9-10)
Fratelli, seguiamo il cammino di Cristo che conduce a salvezza.
Egli morì per noi, lasciando un esempio. Sulla croce
portò nel suo corpo i nostri peccati perché, morendo alla
colpa, risorgiamo alla vita di grazia. 1 Pt 2,21.24
Ti rendo grazie, Signore, perché mi hai salvato.
- 119 -
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I-Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 120 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 121 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
- 122 -
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La Santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 123 -
SABATO
V Signore, ascolta la nostra preghiera.
R E il nostro grido giunga fino a te.
RITO DELLA LUCE dal Salmo 118
Lampada per i miei passi
è la tua parola,
luce sul mio cammino.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
La tua parola nel rivelarsi illumina,
dona saggezza ai semplici.
Aprimi gli occhi perché io veda
le meraviglie della tua legge.
INNO: Anche oggi tu hai parlato
A te, Signore, si volge
questo cuore in preghiera.
Il tempo fugge via veloce,
e tu sei qui, come sempre.
Anche oggi tu hai parlato,
e noi, distratti da mille cose,
solo ora ti ascoltiamo:
donaci il tuo perdono d'amore.
Tu comprendi i nostri errori,
tu ami la nostra vivacità,
e sai che ti vogliamo bene:
tu sei il nostro domani.
- 124 -
Ti supplichiamo: fa', o Gesù,
che il mondo intero, i tuoi figli,
questo meraviglioso universo vivente
si affratelli nel tuo nome.
Te lo chiediamo, anche stasera,
con affetto sincero:
e ti diciamo grazie, già ora,
per un altro giorno di speranza.
Amen.
In tempo di Avvento e Quaresima: Inni propri, a pp. 132-133.
DAL SALMO 140: Contro l'attrattiva del male
Antifona A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;
in te mi rifugio: proteggi la mia vita.
A te grido, Signore: accorri in mio aiuto,
ascolta la mia voce che ti invoca.
Come soave profumo di incenso sale a te, o Dio,
questa devota preghiera.
Non lasciare che mi pieghi al male,
e gusti i suoi frutti amari.
Non ti abbandono, perché tu sei fedele;
e, fiducioso, in te mi rifugio.
Preserva, Signore, il mio passo dalle cadute:
libera la mia vita dalle reti del maligno.
Gloria al Padre...
Antifona A te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi;
in te mi rifugio: proteggi la mia vita.
- 125 -
PRIMA ORAZIONE
Signore Gesù, salga a te questa preghiera
come nube d'incenso:
veglia sul cammino dei tuoi figli.
Amen.
CANTICO DELLA BEATA VERGINE: Magnificat (Lc 1.46-55)
Antifona Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia.
L'anima mia magnifica il Signore
e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,
perché ha guardato l'umiltà della sua serva.
D'ora in poi tutte le generazioni
mi chiameranno beata.
Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente
e Santo è il suo nome:
di generazione in generazione
la sua misericordia
si stende su quelli che lo temono.
Ha spiegato la potenza del suo braccio,
ha disperso i superbi
nei pensieri del loro cuore;
ha rovesciato i potenti dai troni,
ha innalzato gli umili;
ha ricolmato di beni gli affamati,
ha rimandato i ricchi a mani vuote.
Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia,
- 126 -
come aveva promesso ai nostri padri,
ad Abramo e alla sua discendenza,
per sempre.
Gloria al Padre...
Si ripete:
L'anima mia magnifica il Signore.
Antifona Ha soccorso Israele, suo servo,
ricordandosi della sua misericordia.
Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
SECONDA ORAZIONE
O Dio, speranza dei poveri,
ascolta questa voce
che ardentemente ti invoca:
dona pace al mondo intero.
Amen.
COMMEMORAZIONE E DEL BATTESIMO
Siete stati con Cristo sepolti nel Battesimo e con lui siete risorti per
la fede nella potenza di Dio, che lo ha l"risuscitato dai morti. (cfr
Col 2,12)
Sia benedetto Dio,
Padre di Gesù Cristo nostro Signore,
che nella sua misericordia
ci ha fatto rinascere e sperare nella vita senza fine,
perché Gesù Cristo è risorto dai morti.
1 Pt 1,3
Sei tu, Signore, la nostra speranza.
- 127 -
INTERCESSIONI
Sono riportati, alcuni schemi per Tempo ordinario. per l'Avvento
e per la Quaresima. Certo, potrebbero anche scaturire
spontaneamente dal vostro cuore.
I - Tempo Ordinario
Concludiamo la preghiera vespertina
rendendo grazie al Padre,
e con fede imploriamo:
Esaudisci, Signore, i tuoi figli.
Proteggi il nostro Papa, il nostro Vescovo
e tutti i Pastori della Chiesa:
- fa' che annuncino fedelmente la tua Parola.
Benedici la nostra nazione
e dona saggezza ai suoi governanti:
- guidali sulle strade
della onestà e della giustizia.
Aggiungere altre invocazioni prendendole da uno dei due
schemi.
- 128 -
Schema n. 1
Fa' che i giovani si impegnino sempre più
al servizio del vero bene
- e corrispondano generosamente
alle esigenze della vocazione cristiana.
Tu che hai detto beati
coloro che hanno fame e sete di giustizia,
- ricordati di chi soffre persecuzioni
per il tuo Regno.
Tu che guaristi gli infermi
che confidarono in te,
- consola e illumina chi vive nel dolore.
Schema n. 2
Concedi ai poveri della terra
- il cibo, la casa
e quanto è necessario alla vita.
Noi ti ringraziamo per i bambini
che sono venuti al mondo in questo giorno:
- donaci di testimoniare, amandoli, la tua carità.
Tu che fosti fanciullo obbediente,
- fa' che anche noi, nel tuo esempio, cresciamo
in sapienza e grazia davanti a Dio e agli uomini.
- 129 -
II - Tempo di Avvento
Il Signore viene: lieti di questo annunzio,
preghiamo perché egli porti agli uomini
una nuova speranza:
Vieni, Signore, e non tardare.
Prodigi stupendi, o Gesù, accompagnano
il tuo Natale:
- dona alla Chiesa di accogliere nella gioia
la tua imminente venuta.
A quanti cercano la verità
concedi la gioia di trovarla
- e il desiderio di cercarla ancora
dopo averla trovata.
Non negare ai tuoi figli
i frutti della terra e della loro fatica,
- perché nessuno sia privo del pane quotidiano.
Tu che sei a tutti vicino,
- rianima i prigionieri e i carcerati.
- 130 -
III - Tempo di Quaresima
A Cristo Gesù, che ha annunciato al mondo
la conversione e la penitenza,
diciamo con voce implorante:
Guardaci, Signore, e converti i nostri cuori.
Tu che in questo tempo propizio
offri alla nostra imitazione
la preghiera e il digiuno di Cristo,
- rendi gli animi vigili
e aperti all'amore fraterno.
Provvedi a coloro che cercano
casa e un onesto lavoro
- perché vivano lieti e sicuri.
Padre, nostra perenne fortezza,
- aiuta i giovani che soffrono nella solitudine,
nel dubbio e nella incomprensione.
Signore Gesù che sei morto in croce per noi,
- ricordati di quelli che abbandonano questa vita
soli e senza conforto.
Padre Nostro...
CONCLUSIONE
V La Santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R Amen.
- 131 -
Appendice
VESPRI
Inni propri
I - Tempo di Avvento
INNO: Vieni e donaci speranza
In te, Signore Gesù,
è l'attesa di ogni voce
che soffre e sospira,
chiede e implora.
Nel silenzio di questa lode,
all'imbrunire di un altro giorno,
sentiamo la tua presenza:
ascolta la nostra supplica.
Vieni a liberarci dal male,
vieni e donaci speranza.
Vieni a togliere l'ingiustizia,
vieni e donaci pace.
Il mondo attende, e forse non lo sa:
attende una Parola di vita.
E i tuoi fedeli sperano
nella tua rinascita, o Salvatore.
Vieni, vieni, Signore Gesù,
anche nel nostro cuore:
è ancora tanto giovane,
ma capace di sognare grandi cose.
Amen.
- 132 -
II - Tempo di Quaresima
INNO: È tempo di preghiera
È tempo di preghiera,
tempo di rinunce:
ascoltiamo, in silenzio,
la tua Parola di vita.
Solo un cuore libero
vive in te e per te, Signore:
sa amare i fratelli,
senza far loro alcun male.
È tempo di fedeltà
alla tua legge d'Amore:
obbedire ai tuoi desideri
è vivere accanto a te, Gesù.
La tua Croce è qui,
nel nostro cuore che supplica:
c'è bisogno di speranza!
C'è bisogno di bontà!
O Cristo Crocifisso,
non staccare le tue mani benedette
dalle nostre croci quotidiane:
solo tu sei Speranza di vita.
Amen.
- 133 -
Via Crucis
Preghiera iniziale:
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.
Amen.
O Dio vieni a salvarmi.
Signore vieni presto in mio aiuto.
Gloria... Credo...
Preghiera introduttiva: Signore Misericordioso, mio Maestro,
Voglio seguirTi fedelmente, Voglio imitarTi nella mia Vita in
modo sempre più perfetto. Per questo Ti chiedo di concedermi
attraverso la meditazione della Tua Passione la grazia di una
sempre maggiore comprensione dei misteri della vita spirituale.
Maria, Madre di Misericordia, sempre fedele a Cristo,
conducimi sulla via della Passione dolorosa di Tuo Figlio e intercedi
per me le grazie necessarie perché questa Via Crucis
sia fruttuosa.
"Appena spirasti, Gesù, scaturì per le anime una sorgente di
vita e si apri un mare di misericordia per il mondo intero. O
Sorgente di Vita, insondabile Misericordia Divina, abbraccia il
mondo intero e riversati sopra di noi!" (440).
- 134 -
Stazione I - Gesù condannato dal Sinedrio.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«I gran sacerdoti e l'intero Sinedrio cercavano una falsa testimonianza
contro Gesù per condannarlo a morte e non ne
trovarono, nonostante che si fossero presentati molti falsi
testimoni» (Mt 26,59-60).
Gesù Misericordioso, aiutami a saper accettare ogni giudizio umano
e non lasciare che mai Ti condanni a morte nella persona del mio
prossimo.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione II - Gesù prende la croce sulle spalle.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
- 135 -
«Allora Pilato fece prendere Gesù e lo fece flagellare. I soldati
intrecciarono una corona di spine, gliela posero sul
capo, lo rivestirono di un mantello purpureo e, avanzandosi
verso di lui, dicevano: "Salve, re dei Giudei!" Gesù uscì, portando
la corona di spine e il mantello purpureo. E Pilato
disse loro: "Ecco l'uomo!". Nel vederlo, i sommi sacerdoti e
le guardie gridarono: "Crocifiggilo! Crocifiggilo"» (Gv 19,
19).
Gesù Misericordioso, insegnami ad apprezzare la fatica della vita,
la malattia, ogni sofferenza e a portare con amore questa croce quotidiana.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione III - Gesù cade per la prima volta.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Noi tutti eravamo sperduti come un gregge, ognuno di noi
seguiva la sua strada; il Signore fece ricadere su di lui l'iniquità
di noi tutti (...) Egli portava il peccato di molti, e intercedeva
per i peccatori» (ls 53, 6, 12).
Gesù Misericordioso, proteggimi da ogni, anche la più piccola, ma
Volontaria e consapevole infedeltà.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
- 136 -
Stazione IV - Gesù incontra sua Madre.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
"Ecco, questi è posto per la caduta e la risurrezione di molti
in Israele e per segno di contraddizione, e a te stessa una
spada trapasserà l'anima" (Lc 2,34-35).
Maria, Madre di Misericordia, stai accanto a me sempre, soprattutto
nella sofferenza, così come stavi sulla Via Crucis di Tuo Figlio.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore. e.
Stazione V - Gesù è aiutato da Simone di Cirene a portare la
croce
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
- 137 -
«Mentre lo conducevano via presero un certo Simone di Cirene,
che veniva dalla campagna, e lo caricarono della croce
affinché la portasse dietro a Gesù» (Lc 23, 26).
Gesù, mio Signore, che ogni pensiero, parola, azione siano fatte solo
per amore Tuo. Purifica le mie intenzioni.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione VI - Veronica asciuga il volto di Gesù.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Non ha apparenza né bellezza così da attirare i nostri
sguardi, non splendore perché ce ne possiamo compiacere.
Disprezzato e reietto dagli uomini, uomo dei dolori, che ben
conosce il patire, come uno davanti al quale ci si copre la
faccia, era disprezzato, e non ne avevamo alcuna stima» (ls
53, 2 -3).
Signore Gesù, mio Maestro, fa' che i miei occhi, le mie mani, le mie
labbra, il mio cuore... siano misericordiosi. Trasformami in misericordia.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
- 138 -
Stazione VII - Gesù cade per la seconda volta.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Egli si è addossato i nostri dolori e noi lo abbiamo ritenuto
castigato, percosso da Dio e umiliato» (ls 53, 4).
Che la tua grazia mi fortifichi, o Signore, affinché io non cada
sempre negli stessi errori; e quando cadrò, aiutami a rialzarmi e a
cantare la tua misericordia.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione VIII - Gesù incontra le donne di Gerusalemme.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
- 139 -
«Lo seguiva una gran folla di popolo e di donne, che facevano
cordoglio e lamento su di lui. Ma, volgendosi ad esse,
Gesù disse: "Figlie di Gerusalemme, non piangete su di me,
ma piangete su voi stesse e sui vostri figli"» (Lc 23,27-28).
Signore Misericordioso, Ti ringrazio per il Santo Battesimo e la grazia
della fede. Di nuovo grido: Signore, credo in Te, rafforza la mia
fede.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione IX - Gesù cade per la terza volta.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Maltrattato, si lasciò umiliare e non apri la sua bocca; era
come un agnello condotto al macello, come pecora muta di
fronte ai suoi tosatori, e non apri la sua bocca. Ma al Signore
è piaciuto prostrarlo con i dolori» (ls 53,7.10).
Signore Misericordioso, Ti offro ciò che è soltanto mio, cioè il peccato
e la debolezza umana. Ti supplico che la mia miseria scompaia nella
Tua infinita misericordia.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
- 140 -
Stazione X - Gesù spogliato delle vesti.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«I soldati, poi, quando ebbero crocifisso Gesù, presero le
sue vesti e ne fecero quattro parti, una per ciascun soldato,
e la tunica. Ora quella tunica era senza cuciture, tessuta tutta
d'un pezzo da cima a fondo. Perciò dissero tra loro: "Non
stracciamola, ma tiriamo a sorte a chi tocca". Così s'adempiva
la scrittura» (Gv 19,23-24).
Gesù silenzioso e dal Cuore umile, trasforma il mio cuore secondo
il Tuo.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione XI - Gesù è crocifisso.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
- 141 -
«I passanti lo insultavano scrollando la testa e dicendo: "Tu,
che distruggi il tempio e in tre giorni lo riedifichi, salva te
stesso; se sei Figlio di Dio scendi dalla croce!" «Similmente
anche i sommi sacerdoti, con gli scribi e gli anziani, se ne
facevano beffe, dicendo: "Salvò altri e non può salvare se
stesso! (...) Ha confidato in Dio, lo liberi Dio adesso se gli
vuoi bene"» (Mt 27,39-43).
O Amore purissimo, regna totalmente ne mio cuore e fammi amare
ciò che supera la misura umana.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione XII - Gesù muore sulla croce.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Era verso mezzogiorno quando il sole si eclissò e si fece
buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio (...) E Gesù,
gridando a gran voce, disse: "Padre, nelle tue mani rimetto
lo Spirito Mio". Detto questo spirò» (Le 23, 44-46). «Venuti,
però, da Gesù e vedendo che era già morto, non gli spezzarono
le gambe, ma uno dei soldati gli trafisse il fianco con
la lancia e subito ne uscì sangue ed acqua» (Gv 19, 33-34).
- 142 -
Gesù, Salvatore mio, nascondimi nel profondo del Tuo Cuore, perché
rafforzata dalla Tua grazia possa rendermi simile a Te nell’amore
della Croce e possa partecipare alla Tua gloria.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
Stazione XIII - Gesù è deposto dalla croce.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Alla vista di ciò che era accaduto, il centurione glorificò
Dio, dicendo: "Realmente quest'uomo era giusto!". Anche
tutte le folle che erano accorse a questo spettacolo, ripensando
a quanto era accaduto, se ne tornavano percuotendosi
il petto. Tutti i conoscenti di Gesù assistevano da lontano»
(Le 23, 47-49).
Gesù Misericordioso, aumenta ogni giorno in me la fiducia nella
Tua misericordia, perché sempre e ovunque io possa testimoniare la
Tua infinita bontà e amore.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
- 143 -
Stazione XIV - Gesù è deposto nel sepolcro.
Ti adoriamo Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la Tua Santa Croce hai redento il mondo.
«Presero, dunque, il corpo di Gesù e lo avvolsero in bende,
insieme con gli aromi, come usano fare i Giudei per la sepoltura.
«Ora, nel luogo dove Gesù era stato crocifisso, c'era
un giardino e nel giardino c'era un sepolcro nuovo, nel
quale nessuno ancora era stato deposto. Là, dunque, a causa
della Parasceve dei Giudei, essendo il sepolcro vicino, deposero
Gesù» (Gv 19,40-42).
Fà o Signore Misericordioso, che nessuna delle anime che mi hai affidato
perisca.
Padre Nostro...
Santa Madre, deh voi fate che le piaghe del Signore siano impresse
nel mio cuore.
- 144 -
Preghiamo: O Dio che nel tuo misterioso disegno di salvezza
hai voluto continuare la passione del Tuo Figlio nelle membra
piagate del Suo corpo, che è la Chiesa, fa che, uniti alla Madre
Addolorata ai piedi della Croce, impariamo a riconoscere e a
servire con amore premuroso il Cristo, sofferente nei fratelli.
per Cristo nostro Signore.
Amen
Padre Nostro...
Ave Maria...
Gloria...
(Secondo le intenzioni del Sommo Pontefice).
- 145 -
- 146 -
- 147 -
- 148 -
- 149 -
- 150 -
PREGHIAMO
O Dio, Padre del Cristo Nostro Salvatore, che in Maria Vergine Santa
e premurosa madre, ci hai dato l'immagine della Chiesa, manda il
tuo Spirito in aiuto alla nostra debolezza, perché perseverando nella
fede, cresciamo nell'amore, e camminiamo insieme fino alla meta
della beata speranza in Cristo Nostro Signore. Amen.
- 151 -
- 152 -
- 153 -
- 154 -
- 155 -
- 156 -
- 157 -
- 158 -
- 159 -
- 160 -
- 161 -
Norme per un corretto svolgimento
del Cenacolo di preghiera
dell’Associazione C.A.R.E.S.
Divina Misericordia
uesta Carta etica contiene un insieme di buone nonne
da poter perseguire al fine di creare all’interno dei
gruppi di preghiera, un clima di serenità, di condivisione e
di fratellanza. Si intendono indicare le condizioni e le modalità
necessarie affinché il Cenacolo possa svolgersi secondo
le indicazioni suggerite dall’Associazione C.A.R.E.S.
Divina Misericordia.
Chi è il capo gruppo e quali compiti svolge?
1. Il capo gruppo è colui/colei che, nel corso del cenacolo,
seguendo le modalità indicate dal nostro Padre Spirituale e
Fondatore Padre Angelo Coronella, da la sequenza ben precisa
della preghiera:
• la Coroncina alla Divina Misericordia;
• la Coroncina alla Madre;
• Santo Rosario.
Come richiesto dal nostro Fondatore, è opportuno seguire
TUTTI lo stesso schema di Cenacolo al fine di poter condividere
la preghiera all’unisono in comunione con i Cenacoli
della Divina Misericordia sparsi in tutta Italia.
2. Annualmente i capo gruppo si fanno carico di raccogliere
la quota associativa di euro 5 e consegnarla nei termini indicati
all’economo regionale che si premurerà di bonificarla
alla Nazione. Inoltre, ogni capo gruppo, dovrà stilare una
lista di iscritti al Cenacolo (contenente i dati anagrafici, il
Q
- 162 -
numero di telefono, i dati di residenza, cod. fiscale e indirizzo
e-mail di ciascun componente del Cenacolo). Copia di
suddetta lista sarà inviata tramite e-mail al responsabile regionale
referente. Nel caso di nuove iscrizioni in corso
d’anno, i capo gruppo, dovranno far compilare e firmare il
modulo d’iscrizione dandone comunicazione al responsabile
referente.
Sarà premura del capo gruppo far prendere visione ai nuovi
iscritti di codesta Carta etica.
3. La Lectio Divina non è una curiosità ma l’ascolto personale
e la comprensione della Parola di Dio. Essa presuppone
il rispetto di una determinata sequenza svolta nel silenzio e
nella meditazione personale, per tal motivo dovrà essere autorizzata
e presenziata, almeno per le prime volte, da un responsabile.
4. Se il capo gruppo per un qualsiasi motivo non può presenziare
il Cenacolo, dovrebbe comunicarlo per accordarsi
con il giusto anticipo con i responsabili, i quali valuteranno
con lui/lei se presenziare loro stessi il Cenacolo o delegare
un membro del gruppo stesso.
5. Sarebbe importante che tutti i componenti del Cenacolo
abbiano a loro disposizione i seguenti numeri telefonici:
numero del capo gruppo;
numero dei responsabili regionali;
numero del “Punto d’ascolto” della CA.R.E.S. Divina Misericordia;
indirizzo internet del sito dell’associazione CA.R.E.S. Divina
Misericordia.
- 163 -
6. L’apertura di un nuovo Cenacolo sarà presenziata da un
responsabile regionale in cui leggerà questa Carta etica e
sarà disponibile all’ascolto.
Ogni Cenacolo ha un periodo di prova della durata di 6
mesi, allo scadere dei quali il responsabile che lo ha presenziato,
dopo essersi consultato con il nostro Direttore Spirituale
e in accordo con il Consiglio Regionale, designerà la
chiusura o l’apertura del nuovo Cenacolo, indicando tra i
membri il capo gruppo di riferimento.
Il nuovo Cenacolo, superato il periodo di prova, sarà
iscritto come Cenacolo dell’Associazione C.A.R.E.S. Divina
Misericordia e pur essendo in contatto con i responsabili
regionali dovranno acquisire quell’autonomia
necessaria per portare avanti tale Cenacolo.
7. I capo gruppo hanno il dovere di informare mensilmente
i responsabili sull’andamento del proprio Cenacolo e su
eventuali problematiche sorte all’interno del gruppo via email
o per sms. Ciò farà si che i responsabili possano intervenire
come possibili mediatori al fine di evitare spiacevoli
incomprensioni rovinose per i rapporti interpersonali.
Resta sottinteso che chiunque dovesse vivere all’interno del
Cenacolo una situazione di disagio, può far riferimento sia
ai responsabili regionali i quali hanno il compito di vigilare
affinché tutti si sentano accolti nel gruppo e vivano il Cenacolo
di preghiera nella massima serenità.
8. Compito dei capo gruppo è anche quello di creare all’interno
del Cenacolo un cb di fraternità. Sarà quindi opportuno
prestare il dovuto ascolto alle persone accogliendo il
loro dolore e dando speranza nella Misericordia di Gesù.
- 164 -
• Punto centrale di questa Carta etica è il suggerimento
di comportamenti consoni nelle relazioni interpersonali.
Fondamentale è l’atteggiamento di
ogni singola persona a cui si richiede di “sospendere
il giudizio/pregiudizio” con critiche gratuite,
con uno sparlare che porta solo alla maldicenze
smina esclusivamente zizzania.
• L’assunzione di responsabilità personale nei confronti
delle conseguenze che il proprio dire o fare
può comportare è il punto di partenza di questa
carta etica.
• Per cui per far si che regni un vero clima di fratellanza
Cristiana, occorre personalmente bandire: l’invidia,
la volgarità, le gelosie, la critica non
costruttiva, il giudizio personale al confine con il
pregiudizio.
• Affinché tutti possano sentirsi accolti è necessario
che tra i membri del Cenacolo ci sia:
- Rispetto per il prossimo e per la dignità di ciascuno;
- Libertà di esprimere il proprio parere.
Ricordiamo che molti di noi si sono riavvicinati a Dio perché
padre Angelo ci ha accolti così come eravamo, senza alcun
pregiudizio, rimettendo poi tutto nelle mani di Dio.
9. Nell’eventualità che un capo gruppo decida di dimettersi
dal suo ruolo è auspicabile darne immediata comunicazione
ai responsabili regionali ed ha il dovere di trasmettere tutti
i dati riguardanti i nuovi iscritti.
- 165 -
10. Quando entriamo in un posto sconosciuto, tra gente sconosciuta,
dove tutti tra loro sembrano essere amici da una
vita, ci sentiamo come pesci fuor d’acqua...
È auspicabile ed è responsabilità di ogni componente del
Gruppo di preghiera essere accogliente verso il nuovo arrivato:
• presentarsi al nuovo arrivato per poi presentarlo al
gruppo;
• invitarlo a prendere posto accanto a noi e non essere
troppo invadenti o insistenti;
• prima della preghiera illustrare brevemente la nostra
associazione, la nostra spiritualità, le preghiere e i
canti che facciamo nel corso del Cenacolo, assicurarsi
che abbia il libretto delle preghiere e la Corona del Rosario
(conservare sempre una Corona del Rosario in
più per chi potrebbe non averla);
• a fine Cenacolo chiedete il numero di telefono in modo
da potergli ricordare il prossimo appuntamento;
• ultima regola che riassume tutto: comportati con gli
altri come vorresti che gli altri si comportassero con te.
Chi sono i responsabili; regionali?
1. I responsabili regionali sono coloro che occupano il posto
di capo gruppo regionale. Hanno quindi il compito di:
• vegliare sul buon andamento dei Cenacoli della Regione;
• trasmettere le informazioni date dal consiglio Nazionale,
dal Presidente e dal Fondatore ai capo gruppo;
• informare periodicamente il Consiglio Nazionale
sull’andamento dei Cenacoli e su eventuali problematiche
sorte; vigilare che i cenacoli seguano le indicazioni
spirituali dettate dal nostro Fondatore;
- 166 -
• gestire la parte economica della Regione;
• organizzare eventi e attività per raccolta fondi “Cittadella
della Divina Misericordia”;
• organizzare i gruppi nei pellegrinaggi, nei ritiri spirituali
e nelle varie uscite;
• visitare a rotazione i Cenacoli della regione di appartenenza;
presenziare i Cenacoli durante il periodo di
prova.
2. Sarà opportuno che il luogo dove si svolge il cenacolo sia
adibito, almeno in quei giorni, a luogo di preghiera. A tal
proposito sarebbe opportuno:
• avere sempre ben visibile un’immagine di Gesù Misericordioso
ed una candela bianca accesa;
• mettere a disposizione di tutti i partecipanti i libretti
delle preghiere, dei canti, i moduli d’iscrizione, i volantini
informativi (ritiri, pellegrinaggi, ecc.), la Carta
etica e lo Statuto dell’Associazione C.A.R.E.S. Divina
Misericordia;
• alcune Regioni, all’inizio e alla fine del Cenacolo,
ascoltano un canto.
3. Due volte l’anno il Consiglio Regionale convocherà tutti
i capo gruppo al fine di aggiornarli su eventuali iniziative e
sull’andamento generale dei Cenacoli Regionali e Nazionali.
4. Il Consiglio Nazionale, seguendo le indicazioni del Concilio
vaticano II, sta programmando degli itinerari di formazione
personale e spirituale. Tali corsi sono aperti a tutti gli
iscritti ma si consiglia vivamente la partecipazione ai capo
gruppo e ai responsabili regionali.


HOME